ricette facili e sfiziose  


primi

carne

pesce

verdure

dolci

pizze e focacce

ricette base



FARE UNA BUONA PIZZA


A chi non piace la pizza?
Seguendo i consigli di questo mini corso fotografico, otterrete delle pizze da favola, garantito.
Saranno preparate pizze seguendo 3 modi diversi di cottura: con il forno a legna (in questa pagina), con un normale forno da cucina e con un fornetto apposito per pizza.

pizza

La mia passione per la pizza, prepararla, non solo mangiarla, nacque 20 anni fa, e da allora le ho provate tutte per ottenere delle pizze con i fiocchi.
Guardando 10 ricettari su come fare la pizza, troverete 10 soluzioni diverse, a partire dagli ingredienti.
Io la faccio così: farina, sale, acqua, lievito di birra. Stop nessun altro ingrediente.
Le dosi sono le seguenti (LIEVITAZIONE NORMALE):
  • ogni 1000 grammi di farina tipo "0"
  • 25 grammi di lievito di birra
  • 20/22 grammi di sale
  • acqua quanto basta per ottenere un impasto soffice ma che non si attacchi alle dita.
Oppure, se preferite mettere meno lievito, ma avere una LIEVITAZIONE LENTA che richiede circa 12 ore,"la vera pizza napoletana".
  • ogni 1000 grammi di farina ad alto contenuto proteico (12-14%)
  • 3 grammi di lievito di birra
  • 20/22 grammi di sale
  • 590 ml di acqua

Per ogni persona contare 150 grammi di farina, che diventeranno 230 grammi ad impasto ultimato.

Nella pizza la pasta è una delle parti più importanti, seguire accuratamente le dosi consigliate.

Non vi è mai capitato di mangiare una pizza che ai primi morsi pare buonissima, ma rimanere alla fine quasi disgustati, e sentirla poi pesare nello stomaco per diverse ore? Sono proprio l'impasto, oltre agli ingredienti troppo grassi, a fare la differenza! Seguite i miei suggerimenti per ottenere pizze buone ma allo stesso tempo leggere.

A differenza di quanto si possa pensare, l'impasto a lievitazione lenta, quello con meno lievito, non è particolarmente più leggero dell'altro. Per entrambi alla fine della cottura non si sentirà il gusto di lievito nella pasta.

Pronti, via!
Far Sciogliere il lievito di birra in un bicchiere d'acqua tiepida (nel caso dell'impasto a LIEVITAZIONE LENTA, sarà una parte dei 590 ml totali).

Usare i panetti di lievito, non il lievito nelle bustine.

Non bisogna mai fare l'errore di mettere subito il sale assieme al lievito: il sale inibisce la lievitazione. Far sciogliere completamente il lievito.

lievito <-- NOTA: fai click sulle foto per ingrandirle

Iniziare ad impastare la farina aggiungendo l'acqua in cui si è sciolto il lievito.
Che farina utilizzare? Impastare a mano o con una impastatrice elettrica?

Per l'impasto con LIEVITAZIONE NORMALE, quello con 25 grammi di lievito, la farina da utilizzare è di tipo "0", meglio se senza marca (stesso risultato ad un prezzo inferiore).
La "manitoba" molto costosa (3 o 4 volte più della farina normale) non garantisce un risultato migliore.

Per l'impasto a LIEVITAZIONE LENTA, quello con 3 grammi di lievito, la farina da utilizzare è quella ad alto contenuto proteico. In questo caso la manitoba va bene, ma personalmente preferisco farine biologiche senza alcun ingrediente aggiuntivo. Basta leggere l'etichetta: deve esserci solo farina, e poi guardare il valore delle proteine (12-14%).

Molti sostengono che l'impasto a mano sia migliore di quello a macchina, secondo me vale l'esatto opposto (perché faticare per un lavoro che gli elettrodomestici possono fare facilmente?). L'importante è che l'impastatrice accetti almeno 1 Kg di farina e che sia facilissima da pulire. Sconsiglio quindi i robot multifunzione che utilizzano una lama per impastare: solitamente impastano poca farina, 250 grammi, e sono ostici da pulire: alla fine si farebbe prima a mano.

impasto

20-22 grammi di sale, a cui si aggiunge dell'acqua tiepida affinché si sciolga completamente.

sale

Come detto l'acqua con il sale va aggiunta separatamente al lievito.

impasto 2

Nel caso dell'impasto a LIEVITAZIONE NORMALE aggiungere poi l'acqua fino ad ottenere un impasto morbido ma non troppo: non deve appiccicarsi alle mani.

Per l'impasto a LIEVITAZIONE LENTA invece aggiungere l'acqua fino ai 590 ml totali, senza badare al fatto che sarà ancora appiccicoso. Far lievitare l'impasto, coprendolo con un canovaccio umido, per circa 4 ore.

NB: questa prima lievitazione di 4 ore va fatta solo per l'impasto a lievitazione lenta.

impasto 3


COTTURA CON FORNO A LEGNA

Argomenti correlati:
Per chi ha la fortuna di poter usare un forno a legna (conosco chi lo ha e lo lascia abbandonato!!), tra breve i trucchetti del mestiere.

forno a legna

forno a legna 2

Fare tanti panetti da 230 grammi, uno per ogni pizza.

NB: nel caso dell'impasto a lievitazione lenta, questi panetti vanno fatti dopo una prima lievitazione di 4 ore.

panetto

Bagnare e strizzare un canovaccio.

canovaccio

Nel caso dell'impasto a LIEVITAZIONE NORMALE, appoggiare i panetti su una superficie impermeabile e coprirli con il canovaccio umido: ciò permette alla pasta di non diventare secca e favorisce la lievitazione.

canovaccio 2

Nel caso dell'impasto a LIEVITAZIONE LENTA, i panetti non devono essere messi a contatto con il canovaccio perché alla fine della lievitazione sono molto più morbidi e rimarrebbero attaccati. Utilizzare un vassoio dai bordi alti e stendere bene il canovaccio.

Per l'impasto a LIEVITAZIONE NORMALE, dopo almeno 2 ore di lievitazione, meglio 3 o anche 4, le pizze avranno una dimensione doppia rispetto all'impasto iniziale.
Il tempo di lievitazione dipende molto dalla temperatura dell'ambiente, che deve essere di almeno 20 gradi, meglio se 25, ma senza esagerare. La vicinanza di un calorifero è sicuramente utile.
I panetti non devono avere nessun punto che presenti parti secche.

lievitazione

Per l'impasto a LIEVITAZIONE LENTA, la lievitazione ulteriore è di 8 ore (dopo le 4 iniziali con un unico panetto), per un totale di 12 ore.

Ecco giunti alla cosa apparentemente più difficile, stendere la pizza.
Con piccoli accorgimenti l'operazione diventerà molto semplice:
  • se possibile stendere la pizza su un piano di legno levigato ma non verniciato, lo preferisco anche al marmo.
  • assolutamente vietato utilizzare il mattarello: si rovinerebbe la lievitazione.
  • fare una montagnola di farina sulla quale si appoggerà il panetto da stendere.
  • stendere la pizza partendo sempre dal centro senza mai schiacciare i bordi.
  • allargare le mani dal centro verso l'esterno e contemporaneamente ruotare la pizza.
  • capovolgere la pizza più volte ricreando ogni volta la montagnola di farina sulla quale verrà premuta la pizza.
si ottiene così una pizza rotonda con i bordi più spessi del centro. Il diametro ideale con i 230 gr di impasto e di circa 30 cm.

stendere pizza

premere pizza

ruotare pizza

Eccoci al momento più semplice, quello di mettere gli ingredienti sulla pizza.
La scelta degli ingredienti è talmente varia ed oggettiva che in teoria si potrebbe mettere di tutto.

Io storco un po' il naso quando mi si chiede una pizza che ha la passato di pomodoro senza mozzarella.

Tra le pizze che preferisco c'è la pizza capricciosa, la pizza gorgonzola e noci, la focaccia speck e brie, la focaccia stracchino e rucola.

La pizza Margherita con mozzarella di bufala si sposa bene con l'impasto a lenta lievitazione, i cui bordi diventano molto più alti ed evitano quindi le colature della mozzarella fuori dalla pizza.
Le mozzarelle migliori per la pizza sono comunque quelle non molto grasse (18-19% di grasso) e abbastanza umide; pessima la mozzarella che classificano per pizza (quelle a panetti sotto vuoto).

Gli ingredienti solitamente vanno aggiunti prima della cottura. Sono un'eccezione il prosciutto crudo, lo speck, la rucola ed altri ingredienti simili.
La mozzarella va messa da subito.

Nella cottura con forno a legna non serve aggiungere olio.

Solitamente neanche il sale va aggiunto.

pizza capricciosa

Eccoci alla preparazione del forno.
Il forno deve essere acceso, a fuoco vivo, almeno 2 ore prima di mettere le pizze a cuocere.
Il forno è pronto quando le pareti saranno diventate bianche.
All'interno del forno, per facilitare la combustione della legna è meglio che sia presente un cavalletto in ferro su cui appoggiare la legna.

forno a legna 4

Utilizzare uno straccio bagnato per pulire l'interno del forno. Rifare l'operazione dopo 4 o 5 pizze.
Pulendo il forno si evita che le pizze siano piene di pezzetti bruciacchiati nella parte inferiore ed abbassa leggermente la temperatura della base del forno, evitando così che la pizza si bruci. Non siamo in una pizzeria, dove non si deve perdere tempo, stiamo facendo la pizza a casa nostra e per i nostri amici, meglio mangiare pizze che non siano bruciate o sporche.

stendere straccio bagnato

pulizia forno

Il kit del perfetto pizzaiolo è composto da 4 pale: una rettangolare per infornare le pizze, una rotonda per farle ruotare ed ottenere così una cottura uniforme, una paletta per raccogliere la brace, una curva per spostare la brace e la legna.

pizza 2

Cuocere la pizza nel forno a legna non è difficile, basta usare piccoli accorgimenti: le pizze vanno cotte con il fuoco sempre vivo. Non è necessario misurare la temperatura del forno, si cuoce a vista.
La temperatura si aggira comunque sui 400 gradi, contro i 250 di un forno da cucina.
Il tempo di cottura è di circa 2-3 minuti in base a dove è posizionata la pizza nel forno.

pizza 3

pizza 4

La pizza è pronta quando i bordi incominciano a bruciacchiarsi. Per garantire una cottura uniforme far ruotare le pizze dentro il forno.

Ecco il risultato finale... da leccarsi le dita!

pizza 1

il 07/07/2012 Anonimo ha commentato:
Per la pizza io uso il lievito fresco, ma ne metto pochissimo allungando i tempi di lievitazione. Da quando ho scoperto questo metodo lo applico su tutto e non ho più problemi di digestione ;o)

il 14/08/2012 Ste:
Ognuno ha i propri gusti, certo, ma la vera pizza e' con la mozzarella di bufala. Brava per la splendida iniziativa e per la preparazione del forno... Kiss

il 30/08/2012 Raffaele:
salve troppo bello una vera e propria lezione io tra qualche mese incomincio in una pizzeria da gestire. Ti saluto e spero di contattarti al piu' presto possibile saluti raffaele

il 19/09/2012 Anonimo:
Se digerite una pizza cosi' potete mangiare anche un ferro da stiro ...

Il riferimento è alla pizza con impasto di 25 grammi di lievito ogni 1000 gr di farina (lievitazione normale). Provatela e vedrete come smentirete questa affermazione...

il 26/09/2012 Donato:
io aggingo all'impasto della birra, provate e vedrete come resta friabile anche quando la pizza si raffredda.

il 23/11/2012 Amos Ricco:
Siete tutti degli sprovveduti nessuno parla di usare la biga che aggiunge profumo fragranza e meno lievito (ma richiede una preparazione più lunga)

Nonostante i toni, pubblico volentieri questo commento perché credo possa fornire un valido spunto. Non ho mai provato la biga (ha molto più lievito e meno acqua dell'impasto a lievitazione lenta che faccio di solito, come indicato sopra), aspetto commenti da chi l'ha provata. Nella panificazione la biga è un preimpasto ottenuto con le seguenti proporzioni: 450 g di acqua e 10 grammi di lievito di birra ogni kg di farina. La farina deve essere ad alto contenuto proteico. Il dettaglio su wikipedia

il 23/03/2013 Claudio:
Nel ringraziarti ti esprimo tutto il mio entusiasmo per avermi dato una ricetta fantastica, io ho un forno a legna e posso garantire che vengono delle pizze eccezionali (lievitazione lenta) morbide, un po' alte, stendibili con grande facilita'.......un saluto da parte mia e di tutti i miei amici che gradiscono molto volentieri la tua anzi la nostra pizza.....grazie ancora.

il 14/04/2013 Mirko:
Ciao, mi piacerebbe imparare a fare le pizze: ho scritto a mano tutto quello indicato qui sopra, per arrivare con un minimo di preparazione e devo dire che arriverò molto preparato.
Ti ringrazio per aver offerto questi consigli gratis e mettendoci tanta tanta passione.
Unica cosa che non mi è chiara: la lievitazione lenta va fatta per l'impasto 4 ore e per i panetti 8 ore per un totale di 12.
Mentre per quella normale non ho capito.
Cambiano i tempi se fatta a mano oppure con la macchina.
Grazie, Mirko

Per la lievitazione normale, i panetti vanno fatti già da subito. Non serve un ulteriore impasto. La lievitazione dura 4 ore.
I tempi non cambiano per l'impasto a mano o a macchina.

il 16/04/2013 Oriana:
Io e mio marito abbiamo appena comprato un forno a legna fatto a mano, non un prefabbricato, e stiamo accendendo piccoli fuochi per prepararlo gradualmente alle alte temperature, questi consigli sembrano ottimi, simili a quelli di mia nonna ma sicuramente più professionali, tra qualche tempo proveremo e ti saprò dire. Nel frattempo grazie per i consigli.

Buona pizza allora, aspetto un ulteriore commento per sapere com'è andata a finire. Ricordo che la mia prima cottura nel forno a legna fu un po' un disastro... ma non avevo i suggerimenti che si possono leggere in questa pagina ;-)

Anche io ho un forno artigianale: le prime volte bisogna pulirlo molto bene perché i primo sbalzi termici provocano il distaccamento di molti pezzetti di calce, che si rischia di ingerire assieme alle prime pizze.

il 29/05/2013 Emilio:
Devo dire che la pizza si può fare in qualsiasi modo...pero credo che con questo procedimento, questa sia la pizza migliore. Io sono Pizzaiolo e faccio la pizza simile alla tua, l' unica cosa che non faccio uguale a te è sciogliere il lievito nell'acqua, io la faccio così: metto la farina nell'impastatrice il sale da una parte, il lievito sbriciolato dall'altra, un goccio d' olio e 3 litri d'acqua su 5 kg di farina... dopo un quarto d'ora ho un impasto mormido e soffice proprio come il tuo... la posso usare o dopo 4-5 ore oppure sarebbe meglio usarlo il giorno dopo e Comunque dipende dal lievito che metti. Grazie mi ha fatto piacere leggere i tuoi consigli

il 05/01/2014 Wanda Calani:
Ho un forno a legna e faccio spesso la pizza, siamo parecchi amici.
Faccio l'impasto a lenta lievitazione, impasto il giorno prima e lo metto in frigo, metto piu' lievito.
Facendo la dose con 3 gr. di lievito posso evitare di metterla in frigo? Grazie x i consigli.

Io faccio quasi sempre l'impasto la sera per il giorno dopo, non lo metto quindi in frigorifero.

il 18/01/2014 Elia:
Sono un pizzaiolo da 17 anni e se fai un impasto con 25 grammi di lievito ogni chilo di farina sicuramente non arrivi a fine serata perché la lievitazione e troppo elevata, riesci a lavorare solo 2 o al massimo 3 ore. La dose esatta e di 6/7 grammi ogni chilo di farina e 25 grammi di sale ogni chilo di farina.

il 28/01/2014 Marilena:
Ciao ho comprato da poco il fornoa legna dell'alfa pizza con pietra refrattaria e acciaio.
Purtroppo non si cuoce bene il sotto anche se la temperatura è alta, infatti rischio di farla bruciare sopra e cruda sotto! Puoi darmi dei consigli?
Grazie Marilena

Non ho esperienza sul quel forno specifico, ma immagino sia solo un problema di un tempo di riscaldamento troppo lento.




LASCIA UN COMMENTO SU QUESTA RICETTA
Indica il tuo NOME
Indica la tua E-MAIL
indica l'e-mail se vuoi ricevere una risposta.
Hai un SITO?
se lo desideri puoi indicare il tuo sito, potrà essere linkato
Scrivi il COMMENTO che desideri inviare.


primi

bucatini all'amatriciana
Un piatto classico, ma che si mangia sempre volentieri in famiglia o con gli amici. In una casseruola con 2 ...

cannelloni alla ricotta e zucchine
Per il ripieno: mescolate la ricotta, l'uovo, il grana, sale e pepe. In una padella antiaderente fate cuocere le zucchine ...

cartellette ai funghi
Per il ripieno: 300 g. di funghi coltivati 1/2 cipolla 1 mazzetto di prezzemolo 4 cucchiai di panna 30 g. ...

crespelle ai funghi e zucchine
Pulite bene i funghi sotto l'acqua corrente, sgocciolateli e tagliateli a fette sottili; lavate e spuntate le zucchine e affettatele ...

crespelle alle verdure
Preparate la pastella per le crepes lavorando in una terrina le uova con a farina: quando il composto sarà omogeneo ...

crocchette di riso
Questo è un piatto sfizioso che si presta bene per ogni occasione. In una casseruola fate imbiondire la cipolla tritata ...

fusilli con verdure e mozzarella
Grigliate i peperoni, i zucchini e le melanzane e divideteli a cubetti. Tritate il prezzemolo e il basilico e metteteli ...

gnocchi alla romana
Portate a ebollizione, a fuoco medio, il latte con il sale e pepe. Quando il latte si gonfia, togliete dal ...

gnocchi di zucchine con la besciamella
Dopo averle lavate, asportate a 2 zucchine la buccia con un sottile strato della polpa sottostante e tenetela da parte. ...

gnocchi verdi
Lessate e tritate gli spinaci. Impastate la farina con 3 uova e un tuorlo, il latte e un pizzico di ...

lasagne al forno
Le lasagne sono per tutti un piatto associato alle feste, di cui non ci si stufa mai. Semplici da fare, ...

maccaronata siciliana
Lavate e asciugate le melanzane; tagliatele per lungo a fette sottili, infarinatele, friggetele nell'olio di semi eponetele su un foglio ...

orecchiette ai broccoletti e pomodorini
Montate i broccoletti, lavateli, divideteli in cimette. Sbucciate l'aglio, tagliatelo a fettine e rosalatelo nell'olio extravergine di oliva, aggiungete ...

paella vegetariana
Tritate grossolanamente le cipolle e fatele rosolare in una casseruola con l'olio. Aggiungete il riso e lasciatelo tostare, poi versatevi ...

pappardelle alla boscaiola
Rosolate l'aglio, il prezzemolo e lo scalogno in poco olio. Unite i funghi a fettine e cuocete per alcuni minuti. ...

pasta con salsiccia e scalogno
Sbucciate e affettate gli scalogni, fateli appassire in una padella con il burro, la foglia di alloro e qualche cucchiaio ...

pasta radicchio e gorgonzola
Con questo piatto rimmarete sicuramente soddisfatti, il figurone a tavola è assicurato! Mentre fate bollire l'acqua per la pasta, lavate ...

riso con i carciofi
Mantenendo il fuoco basso aggiungere gli spicchi di carciofi e mezzo mestolo di brodo vegetale, lasciar cuocere per 10 minuti ...

risotto alla milanese
Anche questo piatto è un classico di cui non ci si stufa mai. Può essere anche la base per risotti ...

risotto alla siciliana
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, le punte, parte del gambo e, se necessario, il fieno, poi tagliateli a ...

risotto con spinaci
Lavate bene gli spinaci. Tritate la cipolla e fatela rosolare con burro e olio, poi unite gli spinaci che avrete ...

rotolo di frittata al forno
Poi incorporate 30 g di parmigiano grattugiato. Cuocete 250 g di spianaci surgelati, strizzateli e tritateli; scolate 150 g di ...

sedanini con pomodori e aromi
Mentre fate cuocere la pasta, tagliare in 4 spicchi i pomodorini, tritate finemente l'aglio e il basilico; unite il trito ...

spaghetti aglio olio e peperoncino
Un piatto veloce, facile, pronto per accogliere gli amici inaspettati, o per una spaghettata di mezzanotte. ...

spaghetti alla carbonara
Semplici, veloci, gustosi, il piatto ideale per incontrarsi tra amici. In una casseruola mettete 30 di burro con la pancetta ...

spaghetti alla norma
Lavate e mondate le melanzane, affettatele, disponete le fette su un piano cosparse di sale e lasciatele per almeno 1 ...

supplģ di riso
Lessate il riso in abbondante acqua salata; scolatelo e mettetelo in una terrina. Incorporatevi due uova e il formaggio grattugiato ...

trofie con rucola e pomodoro
300 g di trofie fresche 200 g di rucola 4oo g di pomodori maturi sodi 1 spicchio di aglio 6 ...

carne
arrosto di maiale con cipolle
Pelate le cipolle, lavatele, affettatele sottili. Mettetele in una terrina e conditele con olio, aceto e sale; lasciatele marinare per ...

braciole con olive al finocchietto
Private le braciole dell'eventuale grasso in eccesso. Sbucciate gli scalogni, tagliateli a spicchi sottili e fateli rosolare in una larga ...

costolette di agnello
Battete le costolette, infarinatele e fatele rosolare da entrambi i lati, in una teglia con 30 g di burro e ...

insalata di pollo
Lavate la lattuga, scolatela bene e sistemate le foglie su un piatto da portata o in una insalatiera. ...

lonza steccata al ginepro
Tritate fine l'aglio sbucciato con il finocchietto e la pancetta Praticate piccoli tagli nello spessore della carne con un lungo ...

pasticcio di pollo e zucchine
Lavate, spuntate e tagliate a fettine sottili le zucchine, fatele insaporire in un tegame con il burro, il prezzemolo e ...

petti di pollo al marsala
Infarinate i petti di pollo e metteteli in una padella nella quale avrete fatto scaldare e sciogliere il burro con ...

pollo alla birra
Pulite la carota, il sedano e gli scalogni e tritateli grossolanamente Scaldate 3 cucchiai di olio in un largo tegame ...

pollo alla valdostana
...

pollo alle olive verdi
Mettete in una teglia da forno tre cucchiai di olio, la pancetta a dadini e fatevi dorare il pollo, ben ...

pollo e peperoni
Pulite 2 peperoni, eliminate semi e filamenti e tagliateli a striscioline. Sbucciate una cipolla e affettatela al velo, ...

polpette con peperoni
In una terrina mettete la carne tritata, lo scalogno finemente tritato, le uova, il panino sbriciolato, salate e pepate. ...

polpettine di pollo con salsa
Dopo aver eliminato gli ossicini e i nervetti, tritate i petti di pollo e metteteli in una terrina e unitevi ...

polpettone
Questo secondo, completo di carne e verdura, conquisterà anche i bimbi più difficili. Mettete la carne in una terrina, mescolatela ...

scaloppine ai peperoni
Tritate la cipolla e l'aglio e fateli rosolare in una padella con 3 cucchiai d'olio. Unitevi i peperoni tagliati a ...

scaloppine con le taccole
Mondate le taccole eliminando l'eventuale filo e lavatele e cuocetele a vapore per circa 15 minuti. Intanto pestate leggermente le ...

stinco al forno
Sbucciate gli scalogni, affettateli sottili e fateli appassire in un largo tegame con l'olio, il burro e il rametto di ...

tacchino arrotolato ai funghi
Pulite i funghi, affettateli e fateli cuocere in un po' di olio aromatizzato con uno spicchio d'aglio. ...

tacchino con salsa di capperi
per la salsa: 50 g di capperi sotto sale un ciuffo di prezzemolo un uovo sodo una noce di ...

pesce
acciughe marinate
Tagliate la testa alle acciughe, diliscatele, lavatele bene sotto l'acqua corrente e asciugatele. Mettetele in una teglia irroratele con l'aceto; ...

branzino ai peperoni
Squamate il pesce, pulitelo dalle viscere interne, lavatelo, asciugatelo e salatelo. Tritate finemente le cipolle, pulite i peperoni e tagliateli ...

calamari ripieni di riso
Questo piatto va bene da servire anche come piatto unico, essendo da solo un primo, un secondo e contorno. ...

crocchette di merluzzo
I vostri bimbi non mangiano il pesce? Ecco la soluzione ai vostri problemi. Facili, completi e gustosi. ...

dentice al vino bianco
Salatelo anche esternamente, pepate, ungetelo con un po' d'olio e bagnatelo con un bicchiere di vino bianco. ...

filetti di salmone alla rucola
Un'idea originale per cucinare in modo più sfizioso dei semplici filetti di salmone o di trota salmonata. ...

filetti di sogliola in carpione
Passate i filetti di sogliola nella farina e friggeteli nell'olio; scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina. ...

filetti di trota con zucchine
Con questo piatto rimarrete sicuramente soddisfatti perché con un minimo sforzo otterrete un gran risultato. ...

insalata con avocado e gamberetti
Lessate i gamberetti per 3 minuti in una casseruola con abbondante acqua bollente salata acidulata con un cucchiaio ...

orata al pomodoro
Mettele l'orata in una teglia, copritela con la cipolla tagliata a fettine sottili, i pomodori tagliati grossolanamente, il limone tagliato ...

orata alle erbe
Raschiate la carota, pulite il sedano e il porro, lavateli e sgocciolateli, poi tagliateli a rondelle. ...

patč di tonno
per decorare cetriolini sott'aceto 2 vasetti di maionese prezzemolo Pulite le patate e 2 carote e lessatele in abbondante acqua ...

pescatrice alla nizzarda
Lavate e asciugate la pescatrice; in un piatto cospargete il sale e il pepe macinato e fatevi rotolare la pescatrice ...

pesce al limone
Togliete la pelle e tutte le spine al pesce. Tagliatelo a pezzetti piccoli, metteteli in un colapasta e versateci sopra ...

pesce persico all'arancia
Sbucciate gli scalogni, tagliateli a spicchietti e fateli stufare in un tegame con un mestolino di brodo per circa 10 ...

salmone allo champagne
Mondate e tritate gli scalogni. Pulite il salmone, lavatelo, asciugatelo, salatelo e pepatelo. Avvolgetelo in un foglio di alluminio e ...

sarago profumato
Pulite l'interno del pesce e lavatelo Adagiatelo su un foglio di carta stagnola o oleata e riempitegli l'interno con la ...

scaloppe di salmone al pepe verde
Raschiate le carote e pulite il porro; tagliateli a listarelle sottili e cuoceteli per 5-7 minuti in un'altra padella con ...

seppie con piselli
Pulite e lavate le seppie, tagliate i tentacoli ed eliminate la vescichetta del nero. In un tegame scaldate l'olio e ...

sgombri alle olive nere
Tritate la cipolla e il sedano, dopo averli fatti appassire nell'olio, unitevi i pomodori spezzettati, il prezzemolo tritato e un ...

torta al tonno e pomodori
Acquistate 16 scaloppe di filetto di tonno spesse ½ cm Sbucciate e tritate le cipolle. Sciogliete il burro in una ...

zuppa di cozze
Spazzolate e lavate le cozze; mettetele in una padella con mezzo bicchiere scarso di olio, uno spicchio d'aglio, un cucchiaino ...

verdure
antipasto di peperoni
Ottimo come antipasto, ma anche come contorno per secondi di carne. Cuocere nel forno a 220° i peperoni per 20 ...

bocconcini di patate
Lavate le patate senza sbucciarle, mettetele in una casseruola, copritele con l'acqua, salatele e lessatele. ...

carciofi al prosciutto
Pulite bene i carciofi, togliendo le foglie esterne più dure, il fieno al centro e la parte spinose. ...

carote brasate
Fate rosolare le cipolline e la pancetta in pochissimo olio. Aggiungete le carote tagliate a rondelle, mescolate e lasciate a ...

champignons al gratin
Pulite, lavate e affettate sottilmente i funghi. Ponete sul fuoco un largo tegame con il burro, gli scalogni e l'aglio ...

crema di asparagi
Lessate gli asparagi in acqua bollente salata, sgocciolateli bene, tenetene da parte qualche pezzetto per guarnire e frullate il resto. ...

crocchette fantasia
Lessate il riso; unitevi la cipolla tritata finemente, l'aglio, la carota, la zucchina e le erbe aromatiche. ...

fagottini di asparagi e pancetta
Spuntate gli asparagi, eliminando la parta bianca più dura, fateli cuocere a vapore a mezzetti e avvolgeteli nella pancetta a ...

fagottini di verza
Lavate e lessate le patate con la buccia. Lavate le foglie di verza e scottatele per qualche minuto in acqua ...

mousse di carciofi
Lessate in acqua bollente salata i cuori di carciofo, scolateli e frullateli con un po' di panna. Trasferite la crema ...

patate farcite al provolone
Lavate e asciugate le patate, fatele cuocere intere in poca acqua salata per circa 10 minuti. Lasciatele intiepidire, tagliatele a ...

peperonata con patate
Pulite i peperoni eliminandone semi e filamenti bianchi. Divideteli prima a falde, poi tagliateli a tocchetti obliqui. ...

peperoni al forno
...

polpettine di melanzane
Sbucciate 2 melanzane. Tagliatele a pezzi e lessatele in acqua salata per 3 minuti. Scolatele, strizzatele, e frullatele con un ...

rotolini di zucchinie e tonno
...

sformato di fagiolini
Lessate i fagiolini in acqua bollente e leggermente salata, scolateli e frullateli (lasciandone da parte circa 100 g) e insaporite ...

verdure al rosmarino
Lessate le patate con la buccia, lasciatele raffreddare, pelatele e tagliatele fette. Raschiate e lessate le carote, poi fatele ...

verdure ripiene di riso e carne
Per il sugo: 6 cucchiai di olio d'oliva 2 cucchiai di concentrato di pomodoro 124 ml di brodo di carne ...

zucchine al prosciutto
Tagliate le zucchine a metà per lungo e cuocetele per 8 min. Tritate il prosciutto e la fontina, frullare l'uovo, ...

zucchine alla menta
Spuntate le zucchine, lavatele, asciugatele e tagliatele a rondelle. In un tegame fate scaldare l'olio, versatevi le zucchine e friggetele. ...

zucchine in terrina
Spuntate le zucchine, lavatele, asciugatele e tagliatele a fette di 2-3 mm, nel senso della lunghezza; scottatele in acqua bollente ...

zucchine tonde ripiene
Tagliare a metà le zucchine e svuotarle con un cucchiaino. La polpa estratta farla rosolare in una padella con olio, ...

dolci
bacio di cioccolato con mandorle e pinoli
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Incorporare ad esso il tuorlo montato con 1 cucchiaio di zucchero e 1 di farina. ...

bignč con panna
Preriscaldare il forno a 200°C aggiungendo già da subito un contenitore di acqua: il vapore favorirà la leggerezza dei bignè. ...

biscotti al limone
Grattuggiare la buccia del limone, unire lo zucchero, il burro, il sale, l'uovo, la farina e i tuorli. ...

biscotti di mandorle
Rivestire una teglia con carta da forno e versateci l'impasto con un cucchiaio e modellate la superficie con i rebbi ...

bonet con amaretti
In un tegamino a fuoco lento, formate una crema con il cacao, qualche cucchiaio di zucchero e 1/2 bicchiere di ...

brownie
Presiscaldare il forno a 180°-200° Sciogliere il burro in una casseruola al minimo, togliere dal fuoco, aggiungere lo zucchero e ...

brutti ma buoni
...

bugie o frappe o chiacchiere
Quella che presento è la ricetta che ritengo più semplice e di sicuro successo di un dolce tipico di carnevale, ...

cantucci toscani
Preparazione: In una terrina unire la farina setacciata, lo zucchero, il sale, il liquore a piacere, le uova e, per ...

cartellate
al miele 1 Kg di miele 500 g di frutta secca (arachidi, noci, nocciole, mandorle ...) 2 mandarini naturali ...

ciambella alla panna
Dopo aver montato le uova con lo zucchero, unire la panna, la farina, la vanillina e il lievito setacciato. Versare ...

ciambella con yogurt e gocce di cioccolato
Lavorare a lungo il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere lo yogurt, le uova ...

cookies
Preriscaldare il forno a 200° Mescolare gli ingredienti sopra indicati. Coprire la placca del forno con un foglio d'alluminio imburrato. ...

coppe di crema al cacao e panna
Tostate leggermente le nocciole nel forno o in un padellino e tritatele nel mixer fino a ridurle in granella. ...

creme caramel alla mandorla
Portate a ebollizione il latte di mandorla con i semi di vaniglia, spegnete, unite la panna e mescolate. ...

crostata alla crema
Mescolate la farina con il lievito e disponetela a fontana sulla spianatoia. Unite al centro il burro ammorbidito a pezzetti, ...

crostata di pesche e albicocche
Per la farcitura: 4 pesche 10 albicocche 100 g di burro ammorbidito 50 g di mandorle macinate 3 uova ...

dolce di ricotta e uvetta
Mettete in una ciotola i tuorli e 2 cucchiai di zucchero, unite la bustina di vanilina e sbattete con una ...

dolce in cocotte alle mele
Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e affettatele piuttosto fini (circa ½ cm) Ricomponete le fette dando ai frutti la ...

frittelle con salsa
Sbattete l'uovo in una ciotola e incorporate, poca alla volta, la farina. Unite il latte, un pizzico di sale e ...

frittelle di mele
In una terrina unire l'uovo, il tuorlo, la farina,il vino frizzante e mescolate fino ad ottenere una pastella omogenea. ...

gelato arrotolato
Spolverizzate i frutti di bosco di zucchero, spruzzateli di acquavite e lasciateli macerare per mezz'ora. ...

krafen
Sciogliete il lievito di birra in poco latte tiepido, impastate con 150 g di farina e lasciate lievitare per 20 ...

meringa
Ingredienti per 300g: 200 g zucchero semolato 100 g albumi Sale Montate a neve fermissima gli albumi a temperatura ambiente ...

muffin con frutti di bosco
Riscaldare il forno a 200°C. E' consigliabile inserire già da subito nel forno una ciotolina con dell'acqua. L'acqua renderà il ...

muffin con cioccolato
Con questo dolce, semplice da preparare, farete un figurone con i vostri amici. Molto apprezzato anche dai bambini. ...

palline di cioccolato e cocco
Fate sciogliere a bagnomaria i due tipi di cioccolato, unite il burro e lavorate il tutto per qualche minuto, sempre ...

palline dolci di ricotta
Lavorate la ricotta con metà burro ammorbidito; unirvi i tuorli, il sale e la scorza dell'arancia grattugiata. ...

pan di spagna
Sbattete i tuorli con lo zucchero e con un pizzico di sale; quando saranno chiare e spumose unite poco alla ...

panetti dolci
In una terrina setacciare la farina, aggiungete il lievito sciolto in un po' d'acqua, il sale, il burro sciolto, lo ...

pere speziate al vino rosso
Lavate le pere, asciugatele e sbucciatele senza staccare il picciolo. Versate il vino rosso nella pentola a pressione, unite tutte ...

pesche dolci
Il risultato finale deve essere un impasto morbido e colloso (aggiungere il latte ogni volta che l’impasto risultasse troppo duro), ...

pesche ripiene al forno
Tritare grossolanamente mandorle e amaretti e amalgamateli con una delle pesche; unire lo zucchero (lasciandone da parte 2 cucchiaiate) e ...

salame di cioccolato
In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e lavorateli con il burro, ben ammorbidito e a pezzetti. ...

sfogliatine con budino
Preparare il budino e lasciarlo raffreddare. Ricavare dalla pasta sfoglia 8 rettangoli. Prendere 4 di questi rettangoli e ritagliare nel ...

strudel
Sbucciate le mele, affettatele e mettetele in una terrina insieme all'uvetta ammorbidita precedentemente in poca acqua, ai pinoli, allo zucchero, ...

tiramisł
Sbattere i tuorli d'uovo con lo zucchero, finché il tutto non diventerà chiaro. Montare a neve gli albumi con un ...

torta alla ricotta
Mettete nel mixer la farina, 120 g di burro a pezzetti, un pizzico di sale, 1 uovo e 60 g ...

torta di mele
Lavorare il burro fuso con lo zucchero, aggiungere i tuorli d'uovo, la farina e il lievito, fino ad ottenere un ...

torta di nocciole e cioccolato
Sciogliere a bagnomaria il burro ed il cioccolato; tritare grossolanamente le nocciole. Mescolare lo zucchero con i tuorli, aggiungere il ...

torta di ricotta al caffč
Scaldate il forno a 200°. Sbriciolate finemente i biscotti, amalgamateli al burro ammorbidito a temperatura ambiente. ...

torta morbida al cioccolato
Preriscaldare il forno a 200°C. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro In una terrina unire la farina e ...

torta sbrisolona
Tagliate il burro a pezzetti e lasciateli ammorbidire a temperatura ambiente. Tritate le mandorle grossolanamente e grattugiate la scorza del ...

treccia dolce
Impastate bene gli ingredienti e lasciate lievitare l'impasto per 20 minuti in un posto caldo fino a quando l'impasto non ...

zabaione
Mettete il recipiente a bagnomaria e aggiungete il vino, mescolando continuamente con una frusta. Controllate che l'acqua del bagnomaria non ...

zuppa inglese
Preparate la crema lavorando lo zucchero con i rossi d'uovo, aggiungete poi la farina e, da ultimo, il latte e ...

pizze e focacce
crostatine al formaggio
Sistemate la farina a fontana sul piano di lavoro; unite un pizzico di sale e l'olio e impastare velocemente versando ...

doppia sfoglia ai formaggi
Lessate le patate intere per circa 30 minuti, sbucciatele, tagliatele a pezzetti e frullatele con un uovo, i formaggi (tranne ...

focaccia ligure
Togliere la crosta del formaggio e tagliarlo finemente a dadini. Usando il matterello stendere la pasta dello spessore di circa ...

pasta base per pizza
Versate acqua e sale all'interno di una fontanella e acqua e lievito nella seconda. Impastate separatamente fino ad ottenere una ...

pizza capricciosa
Stendete la pasta, guarnitela con i pelati a pezzetti, la mozzarella tagliata a fettine, i carciofini e i funghetti tagliati ...

pizza gorgonzola e salsiccia
Stendete la pasta sottilissima, guarnitela con la salsa, lasciando un bordo di 2 dita,e sopra a essa il gorgonzola a ...

pizza nel forno di casa
Mettere la pasta a lievitare dentro una terrina capiente: ricordare che lo spazio occupato dalla pasta dopo la lievitazione sarà ...

pizza nel forno G3 Ferrari
Vediamo cosa c'è di vero e cosa no, e se è consigliabile o meno l'acquisto. Vediamo i LATI POSITIVI del ...

pizza nel forno a legna
La mia passione per la pizza, prepararla, non solo mangiarla, nacque 20 anni fa, e da allora le ho provate ...

torta di asparagi e fonduta
Preparare la pasta: setacciare la farina e disporla a fontana; mettervi al centro il burro a pezzetti, il tuorlo d'uovo, ...

torta di formaggio e noci
Sbattete le uova rimaste con il parmigiano grattugiato e un pizzico di sale. Unite i caprini schiacciati e il gorgonzola ...

torta di spinaci
Lessate gli spinaci, scolateli, strizzateli, tritateli e passateli in padella con il burro restante e un po' ...

ricette base
come preparare una besciamella senza grumi
Per una salsa di media densità, ideale per le lasagne, calcola mezzo litro di latte, 50 g di burro e ...

crema pasticcera
Versate in una casseruola il latte (meno 2-3 cucchiai) con il baccello di vaniglia o con la scorza di limone, ...

crespelle (crepes)
Lasciate riposare per mezz'ora in frigo e mescolare prima dell'utilizzo. Per preparare le crespelle occorre ungere una padella antiaderente con ...

pan di spagna
Sbattete i tuorli con lo zucchero e con un pizzico di sale; quando saranno chiare e spumose unite poco alla ...

pasta all'uovo
Per tagliare la pasta a tagliatelle arrotolate i pezzi di sfoglia, dopo averli bene infarinati, e poi tagliateli a striscioline ...

pasta brisče
Lavorate la farina e il burro fino ad ottenere delle grosse briciole, formate ancora la fontana dove verserete al centro ...

pasta frolla
Lavorate grossolanamente gli ingredienti, aggiungete poi lo zucchero, l'uovo e il tuorlo Amalgamate il tutto fino ad ottenere una pasta ...

pesto alla genovese
Unite poi i due formaggi e quando il composto sarà omogeneo incorporate l'olio a filo sempre mescolando. ...

salsa bolognese (ragł)
In una casseruola fate appassire il trito di cipolla, sedano e carota con il burro e la pancetta, alzate la ...

salsa di pomodoro a pezzi
In una padella antiaderente mettete l'olio e due spicchi di aglio schiacciati e lasciate imbiondire a fuoco basso. ...

salsa di pomodoro fresco
In una casseruola fate imbiondire la cipolla tritata con l'olio e aggiungete poco dopo i pomodori e il basilico ...

curiositą su

cucinare alla griglia
Cottura a contatto Le griglie a contatto sono piastre che vengono arroventate, a gas o a corrente elettrica, e messe ...

speciale bellezza
Effetto lifting Sfruttate la proprietà rassodanti dell'albumina di cui è ricco il bianco dell'uovo. Montate a neve 2 albumi, aggiungete ...

tutto sullo scalogno
Quando lo soffriggete nel burro o nell'olio, ricordatevi di tenere il fuoco basso per evitare che bruci: il suo profumo ...

una fetta di ananas per digerire
Diversamente da altra frutta, l'ananas contiene solo saccarosio e non altri tipi di zuccheri, il che ne fa un alimento ...

vitamine
Dove troviamo le vitamine necessarie per la nostra salute? Vitamina A E' fondamentale per il buon funzionamento della retina, per ...

copyright ©2005-2013 visita anche   tutti gli alberghi d'Italia   annunci usato